Come imparare a dipingere Sarah Arensi

Come imparare a dipingere: l’ABC del principiante

Hai da sempre la passione della pittura, ma non ti sei mai cimentato perché non credi di esserne in grado o non sai da dove cominciare. Nessuna paura. Non è mai troppo tardi per imparare a dipingere: è un’attività adatta a tutte le età che aiuta a incanalare energie positive, stimolare la creatività ed esprimere sé stessi.

In questo articolo, ti aiuteremo a capire come imparare a dipingere un quadro partendo da zero: dalla scelta della tecnica pittorica, ai pennelli fino al soggetto. Pronto a far tua questa nobile arte?

Step 1 - Come iniziare a dipingere: Vernici e tecnica pittorica

La prima cosa da fare è scegliere la tecnica pittorica in cui ti vuoi cimentare. Ce ne sono diverse da imparare: scegli quella che più ti ispira e ti rappresenta. Oppure provale tutte le tecniche per dipingere, se vuoi, per esprimere in modo diverso le emozioni che provi.

Gli acquerelli

La prima scelta che puoi fare è l’acquarello.   È un tipo di pittura molto diffusa, perché semplice da imparare ed economica. Nella loro forma originaria, sono colori densi e pesanti, ma una volta ammorbiditi con l’acqua, gli acquerelli sono leggeri e sottili, facili da lavorare anche per chi prende il pennello in mano per la prima volta. Permettono pennellate veloci, dove a fare da padrone sono i colori. Gli acquarelli sono un buon punto di partenza, soprattutto se scegli di rappresentare paesaggi e nature morte piuttosto bizzarre.

I colori acrilici

Se invece preferisci catturare i dettagli e l’arte astratta, opta per gli acrilici. Il colore acrilico è la scelta più comune sia tra i dilettanti che i professionisti perché è versatile come i colori a olio ma si asciuga più rapidamente e costa meno.

Se vuoi iniziare a dipingere su tela, i colori acrilici sono la scelta più semplice. Come i colori ad olio, ti permettono di stendere più strati di vernice sulla tela, così da ricreare un effetto 3D. Unico inconveniente è che i tempi di asciugatura sono così rapidi che rendono complicate alcune tecniche di miscelazione.

Corso di pittura acrilica

I colori a olio

Quando sarai un po’ più esperto, potrai passare a dipingere a olio. I colori a olio si ottengono mescolando pigmenti in polvere con oli. Questo li rende più difficile da gestire (nonché più costosi rispetto alle altre tipologie di vernici), ma allo stesso tempo ti permettono di realizzare qualsiasi tecnica di mescolamento e stratificazione possibile. Una bella sfida che vincerai con l’esperienza e un pizzico di tecnica.

I colori naturali

Infine - perché no? - puoi scegliere di dipingere con i colori naturali. Hai capito bene: more, barbabietole, emulsioni di tè, cenere, possono rivelarsi delle soluzioni alternative per realizzare le tue opere d’arte.

Step 2 - Impara a dipingere: La scelta dei pennelli

Una volta scelta la tecnica di pittura più adatta a te, è il momento di scegliere il pennello giusto. Infatti, ciascuna vernice e tecnica pittorica ha la sua tipologia di pennello più efficace.

I pennelli possono essere di diverso tipo: di pelo di animale o sintetico, e sono numerati da 0 a 22 a seconda del loro spessore. I pennelli di pelo sintetico sono più economici, ma quelli in pelo animale sono più resistenti.

Quale pennello usare? La scelta del pennello è strettamente legata alla tecnica pittorica e alla vernice che stai usando. Se ti stai dilettando con gli acquerelli, ad esempio, opta per i pennelli a punta tonda, mentre per gli acrilici meglio preferire i pennelli sintetici a punta piatta. I colori ad olio, infine, impongono l’utilizzo dei pennelli in pelo animale.

Non ti resta che sperimentare e trovare il pennello con il quale riesci ad esprimerti meglio.

Step 3 - Come dipingere un quadro: La tavolozza e i materiali di lavoro

Colori e pennelli non bastano. Prima di iniziare a dipingere, dovrai scegliere anche la tavolozza, dove andrai a mescolare i colori. Questa può essere di porcellana, legno, vetro o plastica. La superficie migliore per mescolare bene i colori, diluirli e controllare la consistenza, è quella di plastica bianca. Questo perché offre uno sfondo pulito su cui testare i colori e si pulisce con molta facilità.

Poi, è necessario scegliere il supporto su cui andrai a dipingere, sulla base della vernice che hai scelto di utilizzare. Ad esempio, se stai dipingendo con gli acquerelli, scegli la carta da acquerello, che assorbe il colore disciolto senza sfaldarsi. Se usi gli acrilici o i colori ad olio, puoi scegliere di dipingere su tela.

Infine non devono mancare:

  • stracci e spugnette, per pulire via il colore dalle superfici o le mani;
  • piccoli recipienti, almeno uno per diluire e uno per sciacquare il pennello;
  • il supporto per la tela;
  • un telo, per proteggere il pavimento dagli schizzi di vernice.

Step 4 - Come si dipinge: Il luogo di lavoro

Altro elemento da non trascurare è la preparazione del luogo di lavoro, ovvero lo spazio che hai scelto di destinare al tuo momento di svago e sfogo creativo. Fai in modo di avere tutti i materiali di cui hai bisogno a portata di mano e monta il piano di lontano dalla luce diretta del sole, così da distinguere meglio le sfumature di colore.

Se scegli di utilizzare un cavalletto, regola l’altezza sulla base della posizione che preferisci per dipingere (seduta o in piedi) così da non assumere posture innaturali, che rendono più difficoltoso la pittura.  

Se scegli di dipingere ad olio, ricorda che questi colori rilasciano dei fumi e sono molto difficili da togliere dai vestiti: scegli un luogo ben ventilato e indossa indumenti vecchi, evitando il contatto diretto tra colori e pelle (e capelli).

Step 5 - Esercizio ed ancora esercizio per imparare a dipingere

Se sei alle prime armi, non ti scoraggiare se i tuoi esperimenti iniziali non saranno all’altezza delle tue aspettative. Con il tempo, vedrai che i risultati della tua pittura su tela saranno sempre più simili a quelli che aspiri ad ottenere. Esercitati tanto con il disegno a mano, scegli come soggetto da dipingere ciò che ti ispira di più e riprova i bozzetti tutte le volte che vuoi.

In fondo, ciò che conta non è il risultato, ma i benefici che la pittura dona alla tua esistenza. Pennellata dopo pennellata, sentirai disperdere le energie negative e pensieri limitanti che incatenano la tua vita. Attraverso la pittura potrai esprimerti a pieno e sperimentare un miglioramento dell’umore e della sicurezza in te stesso.

Se vuoi imparare velocemente la tua tecnica preferita, poi, partecipa a un corso di pittura professionale, dove apprendere le tecniche di pittura su tela di base e i trucchi del mestiere. Inoltre potrai incontrare altri che, come te,serbano nel cuore questa grande passione, e condividerla.

Anche io ne tengo uno. Potrebbe essere una felice occasione per conoscerci e trascorrere del tempo insieme. Ti aspetto!

POTREBBERO INTERESSARTI